Una nota al giorno – Cinque anni del mio diario

Siamo nel mese di dicembre. Il mese del Natale. Il mese della fine dell’anno.
In questo periodo tutti sembrano sprizzare gioia solo perchè è Natale, che è magia, è luci, amore e famiglia…
Nel mondo del mio è mese del . Possiamo definirlo l’equivalente del Calendario dell’Accento in versione . Un “libricino” del tipo che vogliamo, che raccolga i nostri ricordi, le nostre foto, tradizioni e tutto quello che vogliamo giorno per giorno dal 1 dicembre al 25 (qualcuno prosegue per tutto il mese, altre per tutto il periodo delle festevità).

Inutile dire che io non amo il December Daily. Oltre alle mie motivazioni più personali e profonde che non sto a raccontarvi il motivo principale è che trovo assolutamente sbagliato ricordare solo un determinato periodo. L’anno è di 12 mesi, 365 giorni, a volte anche 366, e meritiamo di ricordare ogni cosa bella in tutto l’anno.

Mi sono voluta spingere un po’ più in là e mi sono fatta un regalo:

Si tratta di un piccolo diario (misura 16×10 cm quindi dico per davvero) con una pagina divisa in 5 settori. Copio quello che c’è scritto nella prima pagina: Un’agenda sintetica e comparativa per cinque anni, dove segnare gli eventi che vi farà piacere ricordare.
Per cominciare, aprite la pagina con la data odierna e inserite l’anno come prima voce. Poi scrivete i vostri pensieri sugli eventi di oggi. Il giorno seguente, passate alla nuova data e completate la data. Quando sarà finito, inserite l’anno nuovo come seconda voce della pagina relativa, e proseguite così per tutti gli anni rimanenti.

Volendo vi potete fermare qui. Scrivete sinteticamente quello che volete, giorno per giorno, come un normalissimo diario.

Io ho voluto aggiungere il diario delle 365 domande. Si tratta di rispondere ad una domanda al giorno per tutto l’anno (nel mio caso per 5 anni).
Le domande sono molto varie, dal “Cosa hai mangiato stasera a cena?” a spunti di riflessione importanti su noi stessi “Cosa ti sta ostacolando?”, inoltre è molto interessante vedere gli sviluppi nel tempo e riflettere anche sui nostri cambiamenti (io sono quella che butta la propria agenda una volta finito l’anno)

L’elenco delle domande si trova abbastanza facilmente in rete, se siete pigri fatemelo sapere e ve le trascrivo…ma io lo so che non lo siete!

Del diario c’è la versione inglese

E la versione per mamme

Purtroppo Amazon non mette le foto degli interni, ma penso che le differenze siano molto minime e riguardino solo la grafica.

Se ti è piaciuto questo articolo offrimi un caffè
ko-fi.com/hobbyandfun

Condividi su:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *