Rimedi naturali per sindrome influenzale

Premetto che non sono una persona che può considerarsi cagionevole di salute.

Di solito non prendo le influenze annuali, ma soffro tantissimo il cambio di stagione. Sto attenta, mi vesto a cipolla, cerco di non prendere troppo freddo, o troppo caldo, ma per il mio fisico le mie attenzioni non sono sufficienti. Il lato positivo è che una di queste infreddature mi ha fatto smettere di fumare qualche anno fa, ma per il resto sono solo un fastidio.

Come mi comporto?
Innanzitutto escludo una patologia più importante e problematica andando dal medico di base. Se non c’è nulla oltre a un raffreddore o tosse o mal di gola passo a metodi naturali.

In caso di raffreddore, ormai da anni, uso la Lota per lavaggi nasali.
Soprattutto la sera, anche se sono stanca e stordita, perchè mi aiuta a liberarmi e durante la notte respiro meglio. Ho notato anche che gli episodi di sinusite sono meno fastidiosi e più gestibili (e chi soffre di sinusite sa quanto sia importante).
Utilizzo semplicissimo: si riempie di soluzione fisiologica (anche autoprodotta) e l’acqua scorre da una narice all’altra. Per chi se lo chiedesse: non si sente nulla, non è come quando l’acqua di mare ti entra nel naso!
Se guardate il rating noterete che vale davvero la pena iniziare ad usarla!

Lota per Lavaggio Nasale

Potete abbinare l’uso della lota ad uno sciroppo autoprodotto, che è d’aiuto anche in caso di tosse.

Sono partita da una ricetta di Giallo Zafferano e l’ho modificata in base al mio gusto e alle mie esigenze.
Ho preparato un infuso con 500 ml di acqua e dello zenzero (io compro in un negozio specializzato lo zenzero “taglio tisana” ma penso si possa usare anche lo zenzero fresco o in polvere).
Una volta filtrato ho aggiunto 250 grammi di miele al tiglio, il succo di 3 limoni, lasciato raffreddare e messo in un vasetto ermetico.
A differenza della ricetta originale non lo metto in vasetti sterilizzati perchè lo consumo tutto. Ne prendo un paio di cucchiai al giorno e la tosse si calma e si accelera il processo di guarigione.

Oltre a queste due pratiche ci sono le solite: bere tanto per reidratare il corpo e aiutarlo ad eliminare le tossine, mangiare frutta e verdura di stagione per i sali minerali e le vitamine…insomma i soliti consigli!
Ma ripeto: prima di tutto rivolgetevi ad un medico per escludere patologie più importanti!

NB Il link inserito è un’affiliazione: procedendo all’acquisto pagherete lo stesso prezzo, ma io guadagnerò una piccolissima percentuale: un piccolo premio per il consiglio fornito!